domenica 14 novembre 2010

CORSO SFOGLIA II PARTE ( COME PROMESSO)

La scorsa settimana, come vi avevamo già detto, io e la mia collaboratrice :) siamo state ad una dimostrazione di pasta frolla e sfoglia, della prima vi avevamo già parlato, oggi vi vogliamo raccontare la sfoglia un pò con le ricette che ci son state date ma anche con le foto...












Il Maestro Giambattista Montanari ci illustra le migliori tecniche per ottenere una sfoglia croccante e veramente ottima, ecco la sua ricetta:
Ingredienti:
Farina manitoba gr 1250
Acqua ml 200
Panna liquida ml 585
Sale gr 25
Per l'incasso:
Burro gr 1000
Procedimento:
Impastare in maniera grossolana per 3 minuti tutti gli ingredienti. Fare riposare 1 ora in frigo, 10 minuti prima di togliere la pasta dal frigo, togliere il burro metterlo tra due fogli di carta da forno e stenderlo in un rettangolo di 7 mm circa. A questo punto togliere anche il pastello, stenderlo col mattarello in un rettangolo il doppio più grande della lamina di burro appena fatta, riporrre quest'ultima in mezzo e chiudere il lembi laterali del rettangolo di pastello verso il centro. Premere leggermente, stendere di nuovo e dare 2 pieghe a 4 ( cioè come quelle appena fatte). Riporre in frigo per tutta la notte, il mattino seguente dare le ultime 2 pieghe a 4, con un riposo di 30' tra una piega e l'altra, dopo l'ultima piega riporre ancora in frigo per 30', a questo punto la pasta sfoglia è pronta per essere lavorata nel modo desiderato, ecco alcuni esempi di utilizzi golosi:



Io non ero abbastanza contenta delle paste fatte dal Maestro, ed ho avuto la facciaccia tosta di chiedergli " Giambattista ma le Fiorentine come si fanno?", ed eccomi accontentata:









Stendere la pasta sfoglia in un sottile rettangolo e arrotolarla dal lato lungo in un grosso salsicciotto, col coltello tagliare dei tocchetti di 3-4 cm di altezza, spolverare il piano di lavoro di zucchero semolato e stendere i tocchetti mettendoli con la parte tagliata a contatto col piano di lavoro. Stendere bene fino a ricavare dei cerchi di 10-12 cm di circonferenza, ricordarsi di spolverare sempre di zucchero il piano di lavoro, farcire a piacere e passare di nuovo in frigo per 30'.
Portare il forno a 200° e cuocere le fiorentine per 10 minuti circa, controllate il vostro forno perchè non tutti sono uguali...
Baci a tutte, Simonetta

P.S: seguiteci, la prossima dimostrazione sarà quella dei...PANETTONI!!!









3 commenti:

  1. Simonetta sai che anche io con PAoletta e Adriano ho fatto la sfoglia..., le girelle, le danish, e i croissant..troppo buoni!!! E voi bravissime..e grazie per tutti i consigli..baci e buona domenica, ciao Fla

    RispondiElimina
  2. Eeee lo sappiamo tesò:)! La Simo appena ha visto le creazioni del maestro ha subito nominato voi!
    Ma com'è che sei Giudichessa????

    RispondiElimina
  3. Stefania Piccirillo17 novembre 2010 08:41

    Debbyyy,Simooo...siete f a v o l o s e e e !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!(e la brioches con panna e' come quella con cui io faccio colazione!!!)

    RispondiElimina

gli impastatori dicono: