venerdì 25 febbraio 2011

STROZZAPRETI CON PESCE ...E SORPRESA ROMANA (Simonetta)

Ho ripreso ad impastare: lo sapete che sono un amante della farina di grano duro Senatore Cappelli e così mi sono preparata gli "strozzapreti", io li chiamo così. Ho preso 500 grammi di farina di grano duro ho impastato con 350 grammi di acqua tiepida, sale ed un cucchiaino di olio evo. Ho lavorato un po' il panetto che si forma, l'ho coperto con pellicola e lasciato riposare pre due ore. Trascorso questo tempo ho lavorato  
l'impasto come per fare gli gnocchi, formando dei rotolini, tagliandoli a tocchetti ed arrotolan sul piano di lavoro uno ad uno. Mettete la pentola sul fuoco con abbondante acqua salata, quando bolle gettate gi " strozzapreti"ci vogliono 15 minuti per la cottura, nel frattempo ho diliscato due naselli li ho tagliati a tocchetti togliendo anche la pelle, a quasto unto ho fatto appassire l'aglio tritato in padella con olio evo e peperoncino, ho aggiunto il pesce a tocchetti e l'ho fatto rosolare. Ho spruzzato con del vino bianco, salato e pepato ed ho aggiunto dei pomodorini  a cubettetti e prezzemolo tritato. In questo bel sughino ho saltato la pasta appena scolata.
Nel piatto ho messo anche dei carciofi che ho fritto come fanno a Roma, li ho mangiati là e quando li vedo, cosiìcome le puntarelle, li devo fare! Mi ricordano i bei momenti passati insieme alle mie amiche bloggatrici...
...spero di ripetere presto questa esperienza.
Grazie, a presto
Simonetta

2 commenti:

  1. Che meraviglia , Simonetta, ma io prima o poi vengo a trovarti e mi piazzo da te per tre giorni...e si impasta insieme!!Bacioni, Flavia

    RispondiElimina
  2. Vieni e vedrai dalla mattina alla sera infarinate ,altro che chanel n 5 .......

    RispondiElimina

gli impastatori dicono: