giovedì 17 marzo 2011

UNA COLOMBA E' VOLATA SOPRA IL DANUBIO (Simonetta)




Partecipo sempre con gioia all'Emmeti, il Contest di Menù Turistico, per i premi direte voi, siii ma per quelli che scrive l'Ale ,vi confesso che aspetto con ansia la premiazione. Detto questo cominciamo con la storia di questa ricetta.

Dovete sapere che siamo un gruppo di ragazze ( la blogosfera intendo)??? che amano riempire la casa di "caccavelle", come le chiamiamo noi, ossia di attrezzi per cucinare.

E' tutta la settimana che penso a come presentare il Danubio, ad un certo punto apro un anta della cucina e mi cade sulla testa lo stampo di carta per fare la colomba, io penso che sia una premonizione, come lo vedo penso: "lo faccio dentro quella forma" , detto fatto!
La ricetta è quella che ha proposto la giudichessa Tery del blog Peperoni e Patate.

Ingredienti:

Farina gr 500 (300 gr manitoba 200 gr grammi 00)

150 gr latte

1 uovo intero

3 tuorli

10 gr lievito di birra ( ma quando è freddino come ora anche 15-18 gr)

40 gr zucchero ( io quasi 80 gr perchè l'ho fatto dolce )

1cucchiaino di miele

80 gr strutto

20 gr di burro.


Procedimento:
sciogliere il lievito nel latte tiepido insieme al miele nella ciotola dell'impastatrice, aggiungere poco a poco la farina ed impastare,  quando è ben ammalgamata aggiungere 1 uovo intero e poi due tuorli, continuare ad impastare ed aggiungere lo zucchero, un pizzico di sale poi aggiungere l'ultimo tuorlo. Lavorare sempre ed aggiungere lo strutto a pezzetti ed il burro morbido, lavorare fino a che la pasta si avvolge tutta intorno al gancio ci vogliono almeno15 minuti. Poi mettere la pasta coperta a lievitare per almeno due ore, mi ci sono volute 4 ore, forse perchè ieri era freddo.Quando l'impasto è lievitato sgonfiarlo e fare un salsicciotto, prendere dei pezzetti di 30 grammi circa, stendere la pasta e nel mezzo mettere il ripieno, io ho messo dei fichi che ho prima tagliato nel mezzo e poi fatti cuocere come una marmellata, invasati e poi aperti per questa occasione buonissimi. Richiudere a pallina e mettere nello stampo a lievitare.
Quando le palline sono ben lievitate ed unite fra loro, ho messo sopra dell'albume di uovo mescolato con dello zucchero, poi la granella di zucchero e le mandorle a lamelle. Ho  infornato a 200° per 20' e questo è il mio capolavoro ( l'ha detto la Deborah che è di parte eh!).



















Poi mi è rimasto dell'impasto e ci ho fatto delle brioschine messe negli stampini da muffin, guardate che belline, sono buonissime anche loro

Ciao e a presto
Simonetta




6 commenti:

  1. che splendore!!!!
    soffici, gustose e bellissime...sia la colomba che le brioches...bravissima!!!!!!
    a presto,
    ciaoooooooooooooo

    RispondiElimina
  2. Credo anch'io che quello stampo avesse un "messaggio" culinario ben preciso, che tu hai realizzato egregiamente. Tanti in bocca al lupo per il contest :)

    Bacio e buona giornata
    diariodicucina.blogspot.com

    RispondiElimina
  3. Simonetta che bella idea!!!!! Con l'avvicinarsi di Pasqua mi sembra proprio un'ideuzza sfiziosa!

    RispondiElimina
  4. mammma mia .. ops ho messo tre m .. ma sono spiegabili volevo dire mamma mia, mamma mia, mamma mia, quindi mamma mia elevato alla terza potenza.. si il giorno di riposo mi ha fatto male.. superlativa ricetta da rubarti dalla credenza ciao Simmy

    RispondiElimina
  5. Grazie atutte e quattro ,mi sono divertita molto ,ed è vero quella caduta in testa per me è stato un segno. ciao

    RispondiElimina
  6. bellissima questa colomba-danubio! un'idea molto originale! complimenti!

    RispondiElimina

gli impastatori dicono: