martedì 28 gennaio 2014

I GIORNI DELLA MERLA ( Debora )

Salve a tutti, lo sentite il freddo? Questi sono i giorni della Merla, c'è veramente da battere i denti a stare fuori e io ovvio questo inconveniente chiudendomi per bene in casa a fare Zumba con la mia amata X box e ad impastare! Oggi per voi, e soprattutto per Filippo, che invece per lavoro in casa non ci può stare, ho preparato questa focaccia ripiena che è una delle ricette di cucina che preferisco.

La dose dell'impasto è per quattro persone,  un bel quarto di focaccia a testa! La ricetta originale prevedeva una farcitura classica con cotto e  mozzarella ma io ho optato per la variante al tonno veramente gustosa! Ecco la Ricetta:

FOCACCIA FARCITA PER 4 PERSONE:

500 gr di farina di forza ( io ho usato 70% farina 0 e 30% semola rimacinata )
100 gr di latte tiepido
200 gr di acqua tiepida più un po' per la salamoia
1 cubetto di lievito di birra ( io un quarto ed ho impastato il giorno prima al mattino )
10 gr di zucchero
15 gr si sale più un po' per la salamoia
25 gr di olio evo più un po' per la salamoia
250 gr di tonno sott'olio
300 gr di mascarpone
rosmarino a piacere

Procedimento:
Versare in una ciotola latte, acqua, lievito e zucchero, e mescolate per sciogliere tutto, aggiungete poco alla volta sempre impastando la farina a pioggia e terminate con olio e sale ottenendo un bell'impasto, liscio e omogeneo. Infarinatelo copritelo con pellicola trasparente e mettete a lievitare nel forno spento con la lucina accesa per almeno un'oretta.
Accendete il forno a 200 gradi, riprendete l'impasto e dividetelo in due parti, stendete due sfoglie adagiatene una sulla teglia unta di olio,cospargete col tonno sott'olio e cucchiaiate di mascarpone, oliate e salate, adagiatevi sopra l'altra sfoglia e sigillate bene i bordi, bucherellate la focaccia, cospargetela con aghi di rosmarino e spennellatela con una salamoia preparata con 3 cucchiai di acqua, due cucchiai di olio e due pizzichi di sale il tutto sbattuto bene con una forchetta.
Infornate per 25 minuti nel ripiano medio alto del forno, avendo cura di spennellare di nuovo a metà cottura e di posizionare  la focaccia nel ripiano medio basso.

Versione Bimby:

Inserite nel boccale tutti gli ingredienti nel seguente ordine: lievito di birra, acqua, latte, zucchero, farina, olio sale, impastate per 2 minuti a vel spiga.
Proseguite poi nella lievitazione, farcitura e cottura come sopra.

Accompagnata con un bel bicchiere di birra artigianale ( noi ci abbiamo bevuto una India Pale Ale ) ed un insalata mista è proprio una gustosa cenetta!



P.S: ringrazio come sempre La bottega di Vanni per il tovagliato e la posateria che rendono le mie foto veramente belle e la mia tavola ogni giorno più "chiccosa"! Affrettatevi che ci sono ottimi sconti!!!

Buonanotte e alla prossima golosità

Debora

mercoledì 22 gennaio 2014

EUFORIA SIGEP E UN KOUGLOF DA URLO! ( Debora )

Salve a tutti amici miei! Siamo appena tornati dalla bellissima Rimini per il Salone Internazionale della gelateria, pasticceria e panificazione SIGEP e non vi dico quanto gelato ho mangiato!!!

Ho assaporato direttamente dalle fontane in esposizione cucchiaiate di pasta di pistacchio, crema di nocciole e cioccolato, vaschette di gelato gustosissime e sorbetti dissetanti ai frutti brasiliani, ma non sono certo mancati i croissant, le treccine, pizzette e finger food...


.. il tutto annaffiato da ottimi vini e birre, ho ritrovato anche la birra dell'Amiata e la Bruton che producono a Lucca vicino a casa mia, abbiamo incontrato gli amici di Birramia, dai quali Filippo si rifornisce per produrre la sua birra fenomenale.
Senza nemmeno pensarlo poi abbiamo subito anche incontrato il maestro Luca Montersino

con la scuola I cook allo stand della Tecnomac e lì ci siamo fermati per una bella dimostrazione sul gluten free che non vedo l'ora di rifare alle mie amiche celiache, perché la pizza margherita e la crostata crumble alle pere gluten free del maestro sono più buone di quelle che noi "non" celiaci siamo abituati a mangiare.

Passeggiando tra uno stand e l'altro m'imbatto poi tra le farine e ritrovo la farina Kronos

accanto al libro Soffice Soffice  della mia Food Blogger preferita Morena Roana di Menta e Cioccolato, la mamma dei cremini.... poco distante c'era anche un bello stand di stampi e.... magia, dal mio forno è uscito questo meraviglioso Kouglof profumatissimo e più buono di un Pandoro!
La ricetta manco a dirlo l'ho presa dal suo libro che ho comprato appena uscito e che vi consiglio vivamente, c'è ogni sorta di pan brioche, trecce, treccine, veneziane e specialità estere come questa che proviene dall'Alsazia.
Ricetta:

Ingredienti per il lievitino:
15 gr di lievito di birra
50 ml di acqua tiepida
80 gr di farina 00

Ingredienti per l'impasto:
150 gr di farina 00
220 gr di farina manitoba
2 uova medie 200 ml di latte ( io tiepido )
100 gr di zucchero
150 gr di burro morbido
5 gr sale
1 arancia ( io una bacca di vaniglia )
100 gr di uvetta
3 cucchiai di rhum
mandorle affettate


Procedimento:
Sciogliete il Ldb con l'acqua tiepida e mescolatelo alla farina formando un panetto che metterete a lievitare in forno spento con la lucina accesa fino al raddoppio.
Nel frattempo sciacquate bene l'uvetta ed ammollatela insieme al rhum.
Nella Planetaria o nel bimby inserite il lievitino con quasi tutto il latte ( vedrete che 200 ml son troppi, ne bastano 170 ml ), lo zucchero e mescolate per far sciogliere tutto 10 sec a vel 3.
Aggiungete piano piano dal foro del coperchio con le lame in movimento sempre a vel 3 la farina alternata alle uova, una alla volta, la vaniglia o la scorza dell'arancia, e se serve il latte avanzato.
Portate a vel 4 per 1 minuto poi a vel spiga per 3 minuti. Controllate il vostro impasto, deve essere bello incordato, liscio e lucido, NON aggiungete farina, lo so che sarete tentate io l'ho fatto, ma è un errore gravissimo, bisogna avere pazienza coi lievitati, sicché se non vi sembra ancora incordato continuate per altri 3-5 min sempre a spiga. Con la planetaria io ho usato subito il gancio, ma Morena mi ha detto che avrei dovuto usare la foglia ( ecco perché per non sbagliarmi l'ho rifatto col Bimby !) e non avere fretta! Aggiungete adesso  il sale ed il burro a pezzetti sempre con le lame in movimento a vel spiga.
Ad ultimo unite l'uvetta sciacquata e asciugata e portate ad incordatura.



Capovolgete l'impasto sulla spianatoia, formate una palla e mettete a lievitare in una ciotola coperta con pellicola nel forno spento ma con la lucina accesa.
Nel frattempo imburrate lo stampo e cospargetelo con le mandorle affettate.
Riprendete l'impasto ormai lievitato e formate una palla senza sgonfiarlo troppo, fate un buco nel mezzo e posizionatelo nello stampo, rimettete a lievitare per circa un' oretta fino a che l'impasto non supera il bordo dello stampo di circa 1-2 dita.
Cuocete a 180 gradi per circa 30 minuti ( io anche 45 ho un bradipo al posto del forno ) e sfornate e sformate dopo 30 minuti.
Cospargete con abbondante zucchero a velo e ... Buona colazione friends!



P.S: Il libro Soffice soffice è edito da Trenta editore, lo trovate nelle migliori librerie o direttamente su Amazon. Seguite Morena Roana anche sulla sua pagina Facebook e non ve ne pentirete!

P.P S.S: Tovagliato e posateria gentilmente offerti da la Bottega di Vanni, andate a trovare la mia amica Stefania che ha degli sconti eccezionali fino al 7 Febbraio!

Notte a tutti!

Debora