martedì 28 gennaio 2014

I GIORNI DELLA MERLA ( Debora )

Salve a tutti, lo sentite il freddo? Questi sono i giorni della Merla, c'è veramente da battere i denti a stare fuori e io ovvio questo inconveniente chiudendomi per bene in casa a fare Zumba con la mia amata X box e ad impastare! Oggi per voi, e soprattutto per Filippo, che invece per lavoro in casa non ci può stare, ho preparato questa focaccia ripiena che è una delle ricette di cucina che preferisco.

La dose dell'impasto è per quattro persone,  un bel quarto di focaccia a testa! La ricetta originale prevedeva una farcitura classica con cotto e  mozzarella ma io ho optato per la variante al tonno veramente gustosa! Ecco la Ricetta:

FOCACCIA FARCITA PER 4 PERSONE:

500 gr di farina di forza ( io ho usato 70% farina 0 e 30% semola rimacinata )
100 gr di latte tiepido
200 gr di acqua tiepida più un po' per la salamoia
1 cubetto di lievito di birra ( io un quarto ed ho impastato il giorno prima al mattino )
10 gr di zucchero
15 gr si sale più un po' per la salamoia
25 gr di olio evo più un po' per la salamoia
250 gr di tonno sott'olio
300 gr di mascarpone
rosmarino a piacere

Procedimento:
Versare in una ciotola latte, acqua, lievito e zucchero, e mescolate per sciogliere tutto, aggiungete poco alla volta sempre impastando la farina a pioggia e terminate con olio e sale ottenendo un bell'impasto, liscio e omogeneo. Infarinatelo copritelo con pellicola trasparente e mettete a lievitare nel forno spento con la lucina accesa per almeno un'oretta.
Accendete il forno a 200 gradi, riprendete l'impasto e dividetelo in due parti, stendete due sfoglie adagiatene una sulla teglia unta di olio,cospargete col tonno sott'olio e cucchiaiate di mascarpone, oliate e salate, adagiatevi sopra l'altra sfoglia e sigillate bene i bordi, bucherellate la focaccia, cospargetela con aghi di rosmarino e spennellatela con una salamoia preparata con 3 cucchiai di acqua, due cucchiai di olio e due pizzichi di sale il tutto sbattuto bene con una forchetta.
Infornate per 25 minuti nel ripiano medio alto del forno, avendo cura di spennellare di nuovo a metà cottura e di posizionare  la focaccia nel ripiano medio basso.

Versione Bimby:

Inserite nel boccale tutti gli ingredienti nel seguente ordine: lievito di birra, acqua, latte, zucchero, farina, olio sale, impastate per 2 minuti a vel spiga.
Proseguite poi nella lievitazione, farcitura e cottura come sopra.

Accompagnata con un bel bicchiere di birra artigianale ( noi ci abbiamo bevuto una India Pale Ale ) ed un insalata mista è proprio una gustosa cenetta!



P.S: ringrazio come sempre La bottega di Vanni per il tovagliato e la posateria che rendono le mie foto veramente belle e la mia tavola ogni giorno più "chiccosa"! Affrettatevi che ci sono ottimi sconti!!!

Buonanotte e alla prossima golosità

Debora

mercoledì 22 gennaio 2014

EUFORIA SIGEP E UN KOUGLOF DA URLO! ( Debora )

Salve a tutti amici miei! Siamo appena tornati dalla bellissima Rimini per il Salone Internazionale della gelateria, pasticceria e panificazione SIGEP e non vi dico quanto gelato ho mangiato!!!

Ho assaporato direttamente dalle fontane in esposizione cucchiaiate di pasta di pistacchio, crema di nocciole e cioccolato, vaschette di gelato gustosissime e sorbetti dissetanti ai frutti brasiliani, ma non sono certo mancati i croissant, le treccine, pizzette e finger food...


.. il tutto annaffiato da ottimi vini e birre, ho ritrovato anche la birra dell'Amiata e la Bruton che producono a Lucca vicino a casa mia, abbiamo incontrato gli amici di Birramia, dai quali Filippo si rifornisce per produrre la sua birra fenomenale.
Senza nemmeno pensarlo poi abbiamo subito anche incontrato il maestro Luca Montersino

con la scuola I cook allo stand della Tecnomac e lì ci siamo fermati per una bella dimostrazione sul gluten free che non vedo l'ora di rifare alle mie amiche celiache, perché la pizza margherita e la crostata crumble alle pere gluten free del maestro sono più buone di quelle che noi "non" celiaci siamo abituati a mangiare.

Passeggiando tra uno stand e l'altro m'imbatto poi tra le farine e ritrovo la farina Kronos

accanto al libro Soffice Soffice  della mia Food Blogger preferita Morena Roana di Menta e Cioccolato, la mamma dei cremini.... poco distante c'era anche un bello stand di stampi e.... magia, dal mio forno è uscito questo meraviglioso Kouglof profumatissimo e più buono di un Pandoro!
La ricetta manco a dirlo l'ho presa dal suo libro che ho comprato appena uscito e che vi consiglio vivamente, c'è ogni sorta di pan brioche, trecce, treccine, veneziane e specialità estere come questa che proviene dall'Alsazia.
Ricetta:

Ingredienti per il lievitino:
15 gr di lievito di birra
50 ml di acqua tiepida
80 gr di farina 00

Ingredienti per l'impasto:
150 gr di farina 00
220 gr di farina manitoba
2 uova medie 200 ml di latte ( io tiepido )
100 gr di zucchero
150 gr di burro morbido
5 gr sale
1 arancia ( io una bacca di vaniglia )
100 gr di uvetta
3 cucchiai di rhum
mandorle affettate


Procedimento:
Sciogliete il Ldb con l'acqua tiepida e mescolatelo alla farina formando un panetto che metterete a lievitare in forno spento con la lucina accesa fino al raddoppio.
Nel frattempo sciacquate bene l'uvetta ed ammollatela insieme al rhum.
Nella Planetaria o nel bimby inserite il lievitino con quasi tutto il latte ( vedrete che 200 ml son troppi, ne bastano 170 ml ), lo zucchero e mescolate per far sciogliere tutto 10 sec a vel 3.
Aggiungete piano piano dal foro del coperchio con le lame in movimento sempre a vel 3 la farina alternata alle uova, una alla volta, la vaniglia o la scorza dell'arancia, e se serve il latte avanzato.
Portate a vel 4 per 1 minuto poi a vel spiga per 3 minuti. Controllate il vostro impasto, deve essere bello incordato, liscio e lucido, NON aggiungete farina, lo so che sarete tentate io l'ho fatto, ma è un errore gravissimo, bisogna avere pazienza coi lievitati, sicché se non vi sembra ancora incordato continuate per altri 3-5 min sempre a spiga. Con la planetaria io ho usato subito il gancio, ma Morena mi ha detto che avrei dovuto usare la foglia ( ecco perché per non sbagliarmi l'ho rifatto col Bimby !) e non avere fretta! Aggiungete adesso  il sale ed il burro a pezzetti sempre con le lame in movimento a vel spiga.
Ad ultimo unite l'uvetta sciacquata e asciugata e portate ad incordatura.



Capovolgete l'impasto sulla spianatoia, formate una palla e mettete a lievitare in una ciotola coperta con pellicola nel forno spento ma con la lucina accesa.
Nel frattempo imburrate lo stampo e cospargetelo con le mandorle affettate.
Riprendete l'impasto ormai lievitato e formate una palla senza sgonfiarlo troppo, fate un buco nel mezzo e posizionatelo nello stampo, rimettete a lievitare per circa un' oretta fino a che l'impasto non supera il bordo dello stampo di circa 1-2 dita.
Cuocete a 180 gradi per circa 30 minuti ( io anche 45 ho un bradipo al posto del forno ) e sfornate e sformate dopo 30 minuti.
Cospargete con abbondante zucchero a velo e ... Buona colazione friends!



P.S: Il libro Soffice soffice è edito da Trenta editore, lo trovate nelle migliori librerie o direttamente su Amazon. Seguite Morena Roana anche sulla sua pagina Facebook e non ve ne pentirete!

P.P S.S: Tovagliato e posateria gentilmente offerti da la Bottega di Vanni, andate a trovare la mia amica Stefania che ha degli sconti eccezionali fino al 7 Febbraio!

Notte a tutti!

Debora







giovedì 19 dicembre 2013

crema di zucca con pepite di mare (simonetta)

Una ricetta fantastica nata cosi ,come tutte le mie idee di cucina,che nascono perche una mia vicina mi regala una zucca,un altra mi porta le seppie pescate da suo marito ed io che faccio?
preparo un risotto al nero di seppia,e mi avanza perchè a me avanza sempre qualcosa non sono capace di cucinare per pochi ,da me chi si affaccia a casa mia una sedia ed un piatto c'è sempre.
il giorno dopo preparo una crema di zucca ed è sola li che mi guarda e sembra che il risotto mi dica qualcosa ed io che faccio preparo delle pepite da tuffarle dentro la crema ,con il risotto nero,e vi dico un gusto strepitoso, in bocca .
La crema l'ho preparata come tutte le creme rosolando con lo scalogno la zucca e due patate per dargli cremosità poi metterci un pochino di brodo vegetale e portarla a cottura,poi frullare tutto.
il risotto si parte sempre con lo scalogno ed olio poi si mettono leseppie pulite e tagliate a pezzettini si rosola tutto poi si mette il riso quando canta,come dico io si aggiunge il vinoed a meta cottura si sfà il nero di seppia con il brodo di pesce e si aggiunge . un accorgimento per non spargere tutto il nero di seppia sul lavandino ,è congelare un pochino le seppie cosi come sono e pulirle da congelate il nero rimane intatto.
Poi non ho fatto altro che impiattare e che ve lo dico a fà è un gran bel piatto ,e rimarrete stupite anche voi dal gusto . Con questo piatto vi auguro buone feste Simonetta

sabato 14 dicembre 2013

TORTA ZEBRATA ( Debora )

Ciao a tutti belli e brutti, oggi vi voglio regalare questa ricettina facile facile: un bel dolce da inzuppo per colazione! Se non ve l'avessi ancora detto io ADORO la colazione, farei colazione tutto giorno e mi piace sperimentare sempre qualche goloseria nuova. Tempo fa avevo visto su qualche blog questa torta e mi era piaciuta molto, sicché ieri, mentre stavo facendo un plum cake m'é tornata in mente e l'ho imitata aggiungendo un po' di cacao amaro a metà impasto... vi spiego meglio:

Ingredienti per una tortiera di 26 cm di diametro:



250 gr di zucchero ( io la prossima volta anche 290 !!!)
170 gr di burro pomata
4 uova
250 gr di farina 0
50 gr di latte
15 gr di cacao amaro
1 bustina di lievito chimico

Imburrare ed infarinare uno stampo a cerniera di 26 cm di diametro.
Inserire nel boccale del Bimby  il burro lo zucchero le uova e lavorare 40 sec vel 4.
Aggiungere il latte e la farina e lavorare 30 sec a vel 5.
Aggiungere la bustina di lievito e lavorare per qualche secondo per amalgamare.
Togliere poi metà impasto ed aggiungere al restante il cacao amaro, lavorare per 20 sec a vel 5.
Sistemare ora i due composti vicino alla tortiera e procedere così:




Capito tutto? Dovete mettere un cucchiaio di composto bianco alternato a quello al cioccolato fino ad esaurimento degli ingredienti, otterrete proprio l'effetto zebrato tipico di questa torta.



Cuocete in forno preriscaldato a 180° per circa 45 min. fate la prova stecchino, se esce perfettamente pulito e in casa avete un bel profumino la torta è cotta.

Lasciatela raffreddare e sformatela su di un piatto da portata o su una bella alzatina Natalizia come ho fatto io che, come al solito, ho fatto una capatina dalla mia amica Stefania de "La bottega di Vanni" a far rifornimento di belle porcellane!


Provatela e fatemi sapere!

Buonanotte e buon fine settimana

La vostra Dé!





domenica 8 dicembre 2013

PANE ROSSO CON BURRO ALLE ACCIUGHE (Debora)

Ciao a tutti amici miei, avete passato un buon fine settimana ? Io ho gironzolato tra i vari mercatini delle mie città in cerca di qualche idea per i regalini di Natale, ho trovato dei banchetti veramente tipici e molto carini con molte leccornie cioccolatose e non, mi è venuta voglia di pensare al mio pranzo di Natale e ai vari finger food che accompagneranno l'aperitivo.
Ho pensato a questo pane che può tranquillamente far compagnia a quello tradizionale nel portapane, ma che può anche diventare uno sfizioso crostino se accompagnato da questo burro alle acciughe semplice semplice e veramente economico.


Pane Rosso
Ingredienti per uno stampo a cassetta di 26 cm
10 gr di lievito di birra
300 gr di acqua a temperatura ambiente
10 gr di zucchero semolato
2 cucchiai di concentrato di pomodoro
600 gr di farina 0
15 gr di sale
origano q.b.
20 gr di olio evo

Ingredienti per circa 350 gr di burro

500 gr di panna fresca
100 gr di acqua ghiacciata
70 gr di filetti di acciughe sott'olio



Procedimento:
inserire nel boccale del Bimby gli ingredienti per il pane in questo ordine: lievito, acqua, zucchero concentrato di pomodoro, farina, sale, origano, olio evo ed impostare 3 min boccale chiuso a vel spiga.
Dovete ottenere un impasto un po' appiccicoso, formate una palla e mettetela a riposare in frigo per tutta la notte in una ciotola coperta con pellicola.
Nel frattempo fate il burro.

Nel boccale del Bimby pulito ed asciutto posizionate la farfalla, versate la panna fresca e montate 4 min a vel 4, unite poi l'acqua fredda e montate ancora per un minuto.
Togliete la farfalla e togliete dal boccale il composto ottenuto compattandolo per bene con le mani bagnate e fredde, vi potete aiutare con una garza sterile. Riponete in  frigo in acqua ghiacciata per circa un'oretta, dopodiché inserite nel boccale le alici e frullate per qualche secondo da vel 6 a vel 10 per formare una cremina, riunite tutto sul fondo con la spatola ed inserite il burro in pezzi ben sgocciolato dall'acqua. Frullate per 15 sec da vel 5 a vel 7, togliete per bene il composto dal boccale e formate un bel panetto che riporrete in frigo in una bella burriera.
Il mattino seguente togliete l'impasto dal frigo e tenetelo a temperatura ambiente per circa un'oretta, sgonfiatelo poi sul piano di lavoro e stendetelo un rettangolo di circa 7 mm di spessore, arrotolatelo su se stesso dal lato lungo e mettetelo nello stampo da plum cake bel oliato ( se non vi fidate usate la carta forno ) a lievitare nel forno spento ma con la lucina accesa. Deve raddoppiare di volume.
Portate il forno a 180 gradi, spennellate la superficie del pane con dell'olio evo e date una spolverata di origano, infornate per circa 30 minuti, ma appena sentite un buon profumino di pizza controllate la cottura con uno stuzzicadenti. Sfornate e lasciaste raffreddare nello stampo.

Tagliate il pane a fette di circa un cm di spessore e tagliate ciascuna fetta in 4 quadrati, spalmatela col burro, siate generosi che è una goduria, e completate con un filetto di acciuga arrotolato a fiore. Favoloso, in un sol boccone vi sembrerà di mangiare un bel pezzo di Pizza Napoletana


Provate questo pane ma soprattutto provate il burro che fatto in casa ha tutto un altro gusto!

P.S.: Se avete fretta potete fare tutto in una giornata aumentando la dose di ldb di 10 gr, ma ve lo sconsiglio perché il pane vi lieviterebbe nello stomaco! Naturalmente potete fare tutto a mano, usando le fruste elettriche per il burro, ma i tempi si allungano notevolmente.

PP.SS.: un grazie infinito come sempre a La Bottega di Vanni per il tovagliato, la posateria e le meravigliose Burriere!

A Presto

Debora!



venerdì 6 dicembre 2013

RINGO BOYS ...PER UNA MERENDA DA CAMPIONI (Debora)

Ciao a tutti! Oggi sono veramente di fretta sicché vi propongo una ricetta facile facile per i vostri bambini che di sicuro acquistate pronta e confezionata ma che fatta in casa ha tutta un'altra poesia e genuinità.
Mio marito, che bambino non lo è più, ne è golosissimo quindi, per evitare di comprare i classici pacchettini dei famosi biscotti ho provato ad imitarli da sola.


Ingredienti per circa 20 biscotti:

300 gr di farina 00
200 gr di burro freddo
100 gr di zucchero
1 uovo
mezza bacca di vaniglia bourbon
1 cucchiaio di cacao amaro setacciato

Per la farcia:
150 gr di zucchero a velo
150 gr di burro pomata
mezza bacca di vaniglia bourbon




Procedimento:

Inserite nel boccale del Bimby la farina, il burro e la raschiatura della bacca di vaniglia, impostate 30 sec vel 4, inserite poi l'uovo ed azionate di nuovo per 10 sec a vel 4, per ultimo inserite lo zucchero che, se lavorato subito insieme la burro tende a sciogliersi col calore e a far "bruciare" il burro. Azionate di nuovo il Bimby per 10 sec a vel 4, togliete metà impasto dal boccale e mettete da parte. Inserite adesso nel boccale il cacao setacciato ed azionate per qualche secondo ( 10 son troppi...) e togliete dal boccale.
Appiattite i due impasti, avvolgeteli con della pellicola e riponete in frigo per mezz'ora, questo riposo è necessario a far riprendere elasticità all'impasto e per avere dei biscotti molto friabili.

Nel frattempo preparatevi la placca con la carta da forno e riscaldate il forno a 180°, preparate la crema in questo modo: posizionate nel boccale del Bimby la farfalla ed inserite lo zucchero a velo, il burro e la a raschiatura della bacca di vaniglia, impostate 30 sec a vel 2/3, mettete il composto da parte.
Togliete le due frolle dal forno, stendetele ad uno spessore di 5 mm e ritagliate con il taglia biscotti dei biscottini, cuoceteli per circa 15 minuti ( attenzione a quello al cioccolato perché forse serve qualche minuto in meno ...) e una volta raffreddati farciteli con la crema al burro ed accoppiateli.

Buona merenda a tutti.



Debora

P.S.: logicamente si può fare anche tutto a mano ma i tempi si allungano di un bel po'!



giovedì 5 dicembre 2013

L'ora del Tè ( Debora )


Con questo freddo tagliente viene proprio voglia di starsene in casa al calduccio, magari con un plaid sulle gambe in compagnia dei nostri amici a 4 zampe, la mia Cubina per questo non si fa pregare, se ne sta acciambellata nella sua cesta con la copertina addosso in attesa che io le dia un dolcetto.
Oggi avevo delle amiche per l'Ora del Tè ed ho preparato loro delle croccanti e friabili meringhe rosa alla vaniglia che ho accompagnato con un caldo e profumato Karkadè che ho servito nelle simpatiche tazze della mia amica Stefania de La Bottega di Vanni, lei rimane aperta tutti i giorni per allietare le nostre feste Natalizie ed aiutarci regalare oggetti unici come il servito da tè pois con zuccheriera ed i simpatici cucchiaini a righe, quadretti e pois colorati.


Per prepararle ho usato gli albumi che avevo in frigo, avanzi di vari piatti di carbonara di Filippo e di tiramisù, infatti per fare le meringhe più gli albumi son vecchi e a temperatura ambiente più vengono meglio. Ecco la ricetta:

Ingredienti:
110 gr di albumi d'uovo
200 gr di zucchero semolato
qualche goccia di succo di limone
una bacca di vaniglia bourbon


Procedimento per la Meringa Francese:
Nella planetaria iniziare a montare gli albumi a temperatura ambiente con un cucchiaio di zucchero e l'interno della bacca di vaniglia ( la bacca mettetela nel contenitore dello zucchero così farete lo zucchero vanigliato !), quando iniziano a schiumare aggiungere un altro cucchiaio di zucchero e continuare a montare aggiungendo lo zucchero piano piano a cucchiaiate.
Non appena gli albumi saranno montati a neve fermissima ed il composto sarà bello lucido ( per fare la prova prendete la ciotola della planetaria e giratela a testa in giù, vedrete che gli albumi non cadranno ) portate il forno a 80°, se volete potete colorare la meringa con un colorante alimentare aiutandovi con uno stuzzicadenti immerso nel prodotto e tuffato negli albumi e mescolate dal basso verso l'alto per non far smontare il composto.


Riempite ora un sac à poche ( se non l'avete potete utilizzare un sacchetto per alimenti a cui taglierete un angolo ) tagliate la punta e formate dei ciuffi sulla placca ricoperta con carta forno, infornate per un ora mettendo una presina o un cucchiaino tra il forno e lo sportello poi abbassate la temperatura a 50°per tutta la notte.
Al mattino saranno belle fragranti, fatele freddare e conservatele in una scatola di latta foderata internamente con carta forno.

Buonanotte e alla prossima settimana con L'Ora del Tè.



Debora